Ristrutturazione condominio

Trova le imprese edili della tua città e confronta i preventivi!

Invia la tua richiesta per ricevere gratuitamente e senza alcun impegno più offerte per ogni tipologia di intervento.

Con Imprendo chiedi, confronti e risparmi!


Descrizione Ristrutturazione condominio

La ristrutturazione condominio, prima di essere eseguita, deve ovviamente passare per l’approvazione dell’assemblea di tutti i condomini con maggioranza dei 2/3. L’unica tipologia di ristrutturazione condominio vietata riguarda tutti quegli interventi che possono minare la stabilità o la sicurezza del fabbricato, alterare il decoro architettonico o rendere inagibili parti della struttura. 

L’Organizzazione Imprendo è in grado di offrirti tutte le informazioni necessarie in ristrutturazione condominio, e di fornirti anche i nominativi delle ditte specializzate operanti proprio nella tua regione. Per accedere a tutte queste informazioni basta semplicemente cliccare sulla tua regione sul sito Imprendo.org.

Se l’edificio in cui vivi necessita di interventi di ristrutturazione condominio sarà l’amministratore a dover individuare il tipo di lavori da effettuare. Dopodiché si occuperà di sottoporre tali lavori all’approvazione dell’assemblea dei condomini. Una volta approvati gli interventi, viene indetto un appalto con un’impresa che si occuperà della ristrutturazioni tramite un preciso contratto di appalto.
E’ possibile però procedere con i lavori solo dopo la presentazione della DIA (denuncia di inizio attività); tale presentazione deve avvenire ovviamente presso gli uffici comunali competenti. La ristrutturazione condominio si conclude solo dopo la ricezione del cosiddetto certificato di idoneità dell’opera.

La ristrutturazione condominio presenta dei vantaggi da un punto di vista fiscale in quanto può essere detratta dall’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef). La detrazione arriva al 36% delle spese sostenute dal 1 gennaio del 2004 al 31 dicembre del 2005. Ovviamente c’è un tetto in base al quale calcolare la detrazione; tetto che corrisponde ad un massimo di spesa di 48 mila euro. Possono usufruire di questa detrazione non solo i proprietari degli immobili, ma anche tutti i titolari di diritti reali sugli immobili oggetto degli interventi di ristrutturazione condominio come: nudi proprietari, titolari di usufrutti, locatari, occupanti in comodato ecc.
 

Trova il professionista per Ristrutturazione condominio nella tua zona